The “Burner List”: sì, un’altra tecnica per gestire le to do list

Chi mi conosce, sa che da anni sperimento tecniche di organizzazione del lavoro e aumento della efficacia produttiva nell’ambito del lavoro in team e autonomo.

Ultimamente, lavorando su un progetto in autonomia, ho sperimentato qualche tecnica “individuale”.

Per esempio, nelle ultime settimane ho utilizzato la tecnica del pomodoro con questi segmenti:
25 minuti di lavoro, 5 minuti di break;
25 minuti di lavoro, 5 minuti di break;
20 minuti di lavoro, 10 minuti di break;
In totale è un “tronco” di 90 minuti (un’ora e mezza), che ripetuto due volta la mattina e/o due volte il pomeriggio mi ha consentito di tenere il focus “per bene”.
Mi è stato utile anche quando l’ho impiegato una sola volta al giorno.

Ma stamattina (proprio quando il pomodoro stava per diventare routine) mi sono imbattuto in questa “Burner List”, e da domani la provo.

Qui il link alla presentazione della tecnica.

Ci aggiorniamo.

By | 2017-09-26T15:11:52+00:00 settembre 26th, 2017|Uncategorized|0 Comments

About the Author:

Leave A Comment